I nuovi condizionatori a soffitto

condizionatori-a-soffitto

Quando si parla di condizionatori si intendono ovviamente molteplici modelli. Abbiamo i classici condizionatori che si mettono sulla parete, quelli a pavimento e quelli da soffitto. I condizionatori a muro sono dei modelli davvero molto premium, sia per costi di acquisto che di installazione in generale. Sono un’altra categoria, allo stesso tempo però offrono praticamente delle prestazioni simili e dato che sono spesso utilizzati negli uffici non conviene sempre comprarli nuovi. Oltre all’acquisto dell’usato spesso ci sono anche delle aziende che fanno una sorta di contratti per pagarli ogni tot al mese per tot anni. Sono soluzioni che soprattutto nelle grosse aziende conviene prendere in considerazione.

I prezzi in questo caso sono molto elevati, di conseguenza è meglio andare a cercare anche qualche prodotto usato. Ci sono infatti tantissime aziende in giro che raccolgono questi condizionatori dagli uffici quando quest’ultimi li cambiamo per rigenerarli e rimetterli in vendita. Rispetto ai classici condizionatori da parete hanno anche un sistema di bocchette diverso. Riescono a canalizzare l’aria su tutti e 4 i lati permettono una migliore areazione all’interno dell’ufficio. Questo permette quindi di raffrescare o di riscaldare meglio un ufficio e soprattutto con meno condizionatori.

I condizionatori a soffitto inoltre hanno dei vantaggi anche in termini dimensionali e di design, che diventano ancora maggiori, se si parla di climatizzatori privi del motore esterno. Sono infatti dei prodotti che non hanno un’unità esterna di controllo, questo permette di installarli anche in quelle situazioni dove non si ha molto spazio o quando si è distante da una parete. Ma c’è anche un difetto. L’unità di controllo è infatti integrata all’interno del condizionatore stesso, questo significa che quando si va a montare bisognerà avere un soffitto davvero molto profondo per poterlo installare. Sicuramente però una volta montato, dal punto di vista del design, sarà perfetto in quanto risulterà a filo con il soffitto.

I condizionatori da soffitta generalmente si acquistano con una potenza molto importante. I più diffusi infatti superano anche i 12000btu. Ci sono infatti anche climatizzatori che raggiungono potenze di 18000 btu ed è proprio questo il range che spesso viene preso in considerazione, dai 12000 ai 18000 btu. Fra quest’ultimi di solito si trova anche qualche condizionatore con potenza da 15000 btu.

Oltre alle macchine inverter a soffitto esistono anche quelli a pavimento. Quest’ultimi non solo funzionano in raffrescamento, ma anche in riscaldamento, se dotati di una pompa di calore. La canalizzazione purtroppo, in questo specifico caso, è davvero limitata e spesso viene sfruttata solamente per il riscaldamento. Infatti in termine di rendimento quelli migliori sono quelli da incasso e da soffitto, soprattutto per una migliore canalizzazione dell’aria stessa. Il condizionatore a pavimento funziona come se fosse un normale condizionatore da incasso. Hanno infatti l’unità di controllo esterna che va installata fuori, quindi dispongono di un motore provvisto di ventola. Questi clima vengono spesso utilizzati in riscaldamento, hanno un miglior rendimento (in quanto l’aria calda sale) e soprattutto anche con una potenza non eccessiva (i più venduti sono da 9000btu), riuscendo a riscaldare ambienti molto importanti, in termini di dimensioni, anche se spesso venduti ad un prezzo più alto.

Author: admin

Leave a Comment