I condizionatori in Italia

panorama sole sul mare in Italia

Anche se aspettiamo il caldo tutto l’anno succede regolarmente che, quando arriva, iniziamo a non poterlo sopportare più e cerchiamo disperatamente un modo per porre fine a quell’afa e refrigerarci. Forse dipenderà dal clima che sta cambiando, anche qui in Italia, o da un inquinamento urbano che amplifica la potenza dei raggi UV. Sta di fatto che le estati romane, come quelle milanesi o di un qualsiasi centro italiano di medie o grandi dimensioni, non sembrano più tollerabili come un tempo ed anche il classico ventilatore a pale, sembra proprio non bastare più.
Non è certo un caso se la vendita dei condizionatori in Italia è in notevole aumento e sul mercato ne esistono di così tanti modelli, da diventare abbastanza difficile capire quale strumento che produca aria condizionata scegliere. Se anche voi avete deciso di arginare caldo e sudore e desiderate acquistare un condizionatore, la prosecuzione di questo articolo potrebbe rivelarvi consigli preziosi.

Perché il clima sta cambiando

Prima di parlare di cambio di climatizzatore, è opportuno spiegare perchè il clima sta cambiando. Al di là della tematica della sostenibilità ambientale e di quello che potremmo fare per aiutare l’ambiente, è importante ricordare qualche dato.
La comunità scientifica ha confermato che negli ultimi 150 anni il nostro clima sta cambiando. Queste trasformazioni, anche si rivelano molto lente, destano estrema preoccupazione, anche nel Belpaese, perchè non dipendono dalla fenomeni naturali, bensì dallo scellerato operato dell’uomo sul pianeta.
Le conseguenze del cambiamento climatico sono facilmente intuibili e fra le tante, sicuramente l’aumento delle temperature è ciò che ci preoccupa maggiormente.
Come fare per affrontare nel quotidiano questo problema? Tutti abbiamo notato che l’estate è sempre più afosa nella penisola italiana e che il passaggio da un clima troppo freddo ad uno troppo caldo è repentino.  Diventa quindi necessario procurarsi un condizionatore, per affrontare le torride calure estive e un meteo a dir poco avverso.

Come scegliere il condizionatore giusto

I dubbi restano. Barcamenarsi il questo mondo così vasto non è affatto semplice. Quale condizionatore acquistare on line in Italia? Quale modello inverter scegliere?
I condizionatori possono essere di due tipologie:

  • Fissi, ovviamente sono fissati al muro e quindi richiedono delle tecniche di intervento murarie. Questi sono composti da due parti, l’unità esterna che è il compressore e viene montato all’esterno dell’abitazione, mentre la parte interna è il condensatore (split) che viene messo nell’ambiente desiderato.
  • Portatili, ovvero condizionatori poggiati su ruote e quindi comodi da trasportare nei diversi ambienti della vostra casa a seconda del bisogno. Ovviamente per il suo utilizzo è necessario tenere sempre una finestra aperta, dove far esporre il tubo di scarico dell’aria calda.

Inoltre i condizionatori in commercio possono ancora essere con la tecnologia a:

  • Inverter, più economici e dotati di un termostato per regolare la temperatura. Duraturi nel tempo e con un buon risparmio energetico;
    On-off,  sicuramente un consumo più alto ma riescono anche a refrigerare un maggior spazio, sprigionando continuamente aria senza interruzione. Anche se i condizionatori on-off vengono etichettati come “vecchi” e ormai obsoleti, si precisa come in caso di stanze particolarmente grandi, il lavoro di questi strumenti risulta più efficacie, nonostante consumi elettrici maggiori.
    Condizionatori: le diverse opzioni

Quando si sceglie un condizionatore, bisogna valutare diverse opzioni, prima di procedere all’acquisto. Per esempio, sapete che gli ultimi modelli messi in commercio oltre a rinfrescare l’aria, hanno anche un sistema di filtraggio capace di purificare l’aria che immettono nell’ambiente? Si tratta di condizionatori dotati di filtri speciali, antiallergici e antinquinamento, che portano a casa vostra un’aria eccezionalmente pulita, depurata da batteri e polveri.
Fra i sistemi di pulizia d’aria più diffusi sul mercato italiano si ricorda:
1. Filtro a nano plasma, capace di neutralizzare le micro-particelle inquinanti più di quelli tradizionali.
2. Filtro a nano silver, che attraverso l’argento purifica l’aria.
3. Telecomando con sensore, in grado di percepire l’umidità esterna e trasmetterla al condizionatore
Ultimissima generazione di condizionatori presenti sul mercato sono quelli a wi-fi, che permettono di accedere al climatizzatore attraverso un App scaricabile,  con cui riusciamo a comandare il nostro apparecchio anche stando fuori casa. Una delle marche di climatizzatori che più esalta questo tipo di funzione è la Daikin, anche se anche Samsung sta proponendo dei condizionatori wifi di grande qualità, per questo 2017.
Quando anche brand italiani riusciranno a proporre delle versioni ultra tecnologiche di condizionatori saremo ancora più orgogliosi del nostro tricolore e di mangiare spaghetti.

Author: admin

Leave a Comment